Gnocchi alla barbabietola

beet-gnocchi

Questo meraviglioso piatto é tanto buono quanto bello, e sorprendentemente facile da preparare.

Vorrei ringraziare Chiara Maci oggi, non solo per questa ricetta, ma per l’ispirazione continua e l’amicizia preziosa.

Ora, tutti a cucinare questi gnocchi che non vi possono mancare!

 

Gnocchi alla barbabietola

  • 180 g di barbabietole cotte a vapore (o lessate), tagliate a pezzi
  • 250 g di ricotta (preferibilmente di pecora)
  • 160 g di farina 00
  • 60 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • mezzo cucchiaino di scorza di limone grattugiato
  • pesto di foglie di barbabietola (ricetta qui sotto) oppure burro e salvia, per condire gli gnocchi
per 4

Frullate le barbabietole fino a formare una crema. In una ciotola mescolate a mano la ricotta con la crema di barbabietola, quindi unite la farina setacciata, il parmigiano, un pizzico di sale e la scorza di limone. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e fatela riposare in frigo per almeno 15 minuti.

Riprendete l’impasto e formate dei bastoncini di impasto rotolandoli su un piano infarinato. Tagliate a pezzetti ricavando così i vostri gnocchi. Fateli arrotolare su i rebbi di una forchetta per formare le striature (se desiderate).

Nel frattempo portate a bollore abbondante acqua salata e lessatevi gli gnocchi, una porzione per volta, per pochi minuti. Scolateli con la schiumarola 1 minuto dopo che sono venuti a galla.

Condite gli gnocchi con un pesto fatto di foglie di barbabietole o di ravanello, oppure con burro fuso e salvia.

Pesto di foglie di barbabietola

  • 2 cespi di foglie to barbabietola, lavate, mondate e tritate
  • 30 g di mandorle
  • mezzo spicchio d’aglio, tritato finemente (facoltativo)
  • un pizzico di sale
  • 60 ml di olio EVO
  • 25 g di Parmigiano Reggiano, grattugiato

Nel robot di cucina, frullate insieme le foglie di barbabietola tritate con le mandorle, l’aglio e il sale. Versate a filo l’olio e continuate ad azionare il robot fino ad ottenere un composto liscio. Trasferite il composto in una ciotola e unite il Parmigiano grattugiato, mescolando a mano per ottenere un pesto. Aggiungete altro olio EVO a questo punto per ottenere la consistenza desiderata.

{ 2 Commenti }
  • Silvia
    apr 20, 2017

    Fatti e moolto buoni devo dire, sono piaciuti a grandi e piccini, li ho conditi con burro e salvia, mi sono davvero piaciuti.. L impasto mi è venuto parecchio morbido ma alla fine sono riuscita a lavorarli lo stesso con un pizzico di farina in più. Grazie, credo che con il pesto diventino anche più interessanti, proverò

    Silvia apr 20, 2017
    Replica

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *