Tuna Tataki Burger
– per Fornarina Yuki project

IMG_6490

Il tonno mi piace molto. È un peccato, poiché lo mangio molto raramente. Sono piena di remore a consumarlo per la poca sostenibilità e il pessimo impatto ecologico che ha la pesca di molte varietà di questo pesce, e non meno infastidita dagli alti livelli di mercurio spesso riscontrati negli esemplari catturati. Quindi, con dispiacere, lo compro molto raramente, tranne i casi in cui ho una buona motivazione per farlo.

Tale motivazione, questa volta, si è presentata in vesti eleganti, quando sono stata invitata dallo showroom di Fornarina a partecipare al lancio dei loro nuovi sandali di ispirazione giapponese, la Yuki. Mi hanno convocato per un servizio fotografico di moda molto speciale, interamente realizzato da blogger. Le modelle erano Erika di My Free Choice, Veronica di The Fashion Fruit, e Chiara Nasti. Il trucco da geisha è stato sapientemente curato da Nicole di Kiss & Make Up, e la fotografia da Nicoletta Reggio di Scent of Obsession. L’intermezzo culinario, invece… vi fa venire in mente qualcuno?


In accordo con l’atmosfera giapponese della giornata, mi è stato chiesto di realizzare una versione, personale ed americana, del sushi durante il servizio fotografico. Non ho resistito alla tentazione di creare un mini-hamburger con tonno scottato, maionese al wasabi e cetrioli marinati nel aceto di riso. Fortunatamente non tutto il tonno è uguale e ne esistono alcune varietà la cui pesca è meno dannosa (consultate ConsuMareGiusto.it per maggiori informazioni). Lisa di Ecocucina, inoltre, mi ha illuminato sull’esistenza di un’ottima alternativa – sostenibile e deliziosa – al tonno rosso: la Palamita (o “Sarda sarda”), che voglio provare a utilizzare in questa ed altre, future ricette.

Più sotto trovate alcune foto e video presi dietro le quinte della giornata #YukiFornarina.

Qui invece alcuni link utili ad approfondire il dilemma relativo al consumo di tonno: ConsuMareGiusto.it | WWF | Greenpeace



Tuna Tataki Burger

Per il tonno

  • 230 g filetto o trancio di tonno fresco oppure di Palamita
  • 1 cucchiaio di olio di semi di sesamo tostati
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 2 cucchiai di aceto di riso

Per i cetrioli

  • 2 cipollotti, affettati sottili
  • 1 cetriolo, pelato e affettato sottile
  • 1 cucchiaio di aceto di riso
  • un pizzico di sale

Per la maionese alla wasabi

  • 1/2 cucchiaino di wasabi in polvere
  • 1/2 cucchiaino di aceto di riso
  • 4 cucchiai di maionese
  • 4 piccoli panini rotondi, preferibilmente ai semi di sesamo o di papavero
per 4 mini-burger

Marinare il tonno: mescolate insieme 1 cucchiaio di olio di sesamo, 1 cucchiaio di salsa di soia e 2 cucchiai di aceto di riso in un piatto fondo. Aggiungete il tonno, e trasferite in frigorifero per mezz’ora, girandolo dopo 15 minuti.

Marinare i cetrioli: unite i cipollotti e i cetrioli affettati in un piatto e irrorrate con un cucchiaio di aceto di riso e un pizzico di sale. Mescolate e mettete da parte.

Prepare la maionese al wasabi: Unite la polvere di wasabi con l’aceto di riso per ottenere una crema; aggiungete qualche goccia d’acqua se neccessario. Aggiungete la maionese e mescolate bene. Mettete da parte.

Scottare il tonno: Scaldate un cucchiaio di olio di oliva in una padella di acciaio su fuoco vivo. Togliete il tonno dalla marinatura, sgocciolandolo bene. Quando la padella sarà ben calda aggiungete il tonno e scottatelo da tutt’e due i lati, per circa 30-60 secondi ogni lato; il tempo di cottura varia secondo la grandezza del pezzo di pesce. Attenzione a non cuocerlo troppo, dovrebbe rimanere crudo all’interno. Trasferite su un tagliere e lasciate raffreddare il pesce prima di tagliare a fette sottili con un coltello affilato.

Assemblare i mini-burger: Tagliate a metá i panini e scaldateli nel forno. Scolate i cetrioli e cipollotti. Spalmate entrami i lati tagliati del panino con la maionese al wasabi. Assemblare i panini mettendo nell’ordine: Metá inferiore del panino /strato di maionese /qualche fetta di tonno / cetriolo / cipollotto /strato di maionese / metá superiore del panino. Servite subito.

Post sponsorizzato

Lascia un commento