BBQ Ribs (costine di maiale) al forno

In questi giorni di preludio all’estate, quando l’aria è ancora feschina ma il sole scalda già la pelle e tramonta ogni giorno più tardi, sono colta da un’incontrollabile desiderio di accendere il BBQ. Non vedo l’ora di annusare il fumo, sentire il crepitare delle fiamme, il solo pensiero mi delizia. C’è solo un piccolo problema: vivo a Milano, in città, e non ho nemmeno un balcone, figuriamoci un vero barbecue! Gli ultimi fine settimana sono stati molto intensi per il lavoro e non siamo nemmeno riusciti ad andare a rifugiarci al mare dove c’è il mio BBQ texano in giardino. Quindi, cosa può fare una texana in questo caso?

Niente paura, ho una ricetta che porterà quei morbidi sapori e delicati profumi nella vostra cucina di città, senza bisogno di giocare col fuoco! Questa ricetta si fonda sul metodo, tanto amato da noi texani, del “Low & Slow” (basso e lento), che significa che le costine vengono cotte a bassa temperatura per lungo tempo (di norma affumicandole), dando un risultato incredibilmente morbido e saporito. Dovrete preparare anche il Dry Rub, un mix di spezie secco, fondamentale per aumentare il sapore e favorire una crosta croccante. Certo, se fatte nel forno di casa le costine non saranno esattamente uguali a quelle fatte nel barbecue, ma vi assicuro che riusciranno piuttosto simili. Sono infatti facili da preparare e così gustose da mangiare che potreste arrivare a chiedervi se sarebbe valsa la pena di accendere il fuoco per ottenere lo stesso risultato!

BBQ Ribs al forno

  • Dry rub, quanto basta (ricetta segue)
  • 2 file di costine di maiale intere da circa 1,4 kg ciascuna
  • salsa barbecue (qui trovate la ricetta)

Eliminate il grasso in eccesso eventualmente presente e la membrana che ricopre le ossa del costato. Coprite tutta la superficie delle costate con il dry rub, massaggiando e premendo con le mani perché aderisca bene alla carne. Fasciate con pellicola alimentare e lasciate in frigorifero da 2 ore a una notte intera. Portate a temperatura ambiente prima di cuocere.

Scaldate il forno a 115° C. Mettete le due costate su una teglia da forno con il lato con l’osso rivolto verso basso. Infornate per un totale di circa 3 ore – 3 ore e 1/2. Dopo 2 ore e 1/2, coprite bene la teglia in modo che il vapore non esca, e continuate a cuocere. Per controllare la cottura, infilzate un coltellino o uno stuzzicadenti nella carne tra due costole; se entra molto facilmente, la carne è pronta. Quando le costate saranno quasi pronte, spennellatele con abbondante salsa BBQ e continuate a cuocere per circa 15 minuti. Togliete dalla griglia e separate le costine incidendo tra le ossa. Servite con tanti tovaglioli: niente posate.

Dry Rub

Letteralmente «massaggio secco», è un misto di sale, spezie e occasionalmente zucchero con cui si preparano certi tipi di carne prima della cottura. Il nome deriva dal «massaggio» con il quale si applica questa miscela.

  • 2 cucchiai di sale
  • 2 cucchiai di Brown Sugar (zucchero bruno) o zucchero di canna
  • 4 cucchiai di paprica dolce
  • 1 cucchiaio di peperoncino in polvere
  • 1 cucchiaio d’aglio in polvere
  • 2 cucchiaini di senape in polvere
  • 2 cucchiaini di pepe nero macinato
  • 1 pizzico di cumino

Unite tutti gli ingredienti in una ciotola. Conservate in un contenitore ermetico.

{ 127 Commenti }
  • Max
    Mar 22, 2016

    Ciao Laurel,
    nell’ultima ora di cottura la teglia va coperta con carta argentata?
    grazie per la ricetta ;)

    Max Mar 22, 2016
    Replica
  • Francesca
    Apr 2, 2016

    È passibile che le quantità indicate come (cucchiaio ) in realtà vogliano essere lette come cucchiaino?Sinceramente mi sembrano quantità un po’ se non esagerare……abbondanti.

    Francesca Apr 2, 2016
    Replica
  • Francesca
    Apr 2, 2016

    Ho sostituito le quantità del cucchiaio in cucchiaini e il risultato è stato perfetto. Buonissime…….da rifare.

    Francesca Apr 2, 2016
    Replica
  • Laura
    Oct 22, 2016

    Fatta già tre volte, ogni volta un successo, che non dimentico mai di condividere con te, dando a tutti il nome ed il sito da cui l’ho presa. GRAZIE Laurel!!! Dio ti benedica.

    Laura Oct 22, 2016
    Replica
  • samantha
    Oct 30, 2016

    Ricetta pazzesca, è sempre un successo…vorrei sapere se avessi mai provato a fare la carne secca tipo Beef Jerky? Perchè poterla fare a casa senza troppe complicazioni sarebbe proprio una fortuna.

    samantha Oct 30, 2016
    Replica
  • Rossella
    Nov 24, 2016

    Buongiorno,ho letto i passaggi della ricetta è mi ingolosisce molto. Ma il mi dubbio è questo:ma poi c’è difficoltà a tagliare le singole costine visto che c’è l ‘osso? Poi per quanto riguarda la salsa barbecue,in alcune ricette aggiungono la cipolla al posto dell’ aglio e lo sciroppo d’acero. Cosa ne pensi.grazie e baci

    Rossella Nov 24, 2016
    Replica
  • ELEONORA
    Dec 14, 2016

    SALVE, NON RIESCO A TROVARE LA SENAPE IN POLVERE, QUALCUNO PUò CONSIGLIARMI DEI NEGOZI DOVE POSSO TROVARLA? GRAZIE IN ANTICIPO!

    ELEONORA Dec 14, 2016
    Replica
    • Jan 17, 2017

      Ciao Eleonora, a Milano lo trovo sia dal esselunga che Superpolo, ma non so se sei in zona?

      Laurel Jan 17, 2017
  • Roberta
    Jan 12, 2017

    Ciao Laurel ho provato questa ricetta tempo fa seguendo esattamente le tue indicazioni e sono venute buonissime e molto tenere!Nel weekend ho un barbecue tra amici e mi piacerebbe provarle sulla brace,mi puoi dare qualche indicazione x la cottura?grazie mille e complimenti ancora x le ricette sempre sfiziose!

    Roberta Jan 12, 2017
    Replica
  • marina
    Jan 30, 2017

    ma diventano proprio come si vede nella foto?

    marina Jan 30, 2017
    Replica
  • Laura
    Feb 11, 2017

    Ciao Laurel! Perdona il doppio messaggio ma sono in crisi totale e ho domani ho una cena da preparare. Ho letto la tua ricetta per le costine di maiale in salsa bbq e ho mandato il mio ragazzo a prendere il pezzo di costato ma ha preso l’agnello. Secondo te posso utilizzare la stessa ricetta?
    Grazie davvero anticipatamente.
    Laura

    Laura Feb 11, 2017
    Replica
    • Feb 13, 2017

      Ciao Laura, potresti provare con l’agnello! Ma ho qualche dubbio sulla riuscita della ricetta… non ho mai provato quindi non ti posso assicurare i risultati
      Fammi sapere come viene!

      Laurel Feb 13, 2017
  • Maurizio
    Feb 22, 2017

    Io stasera provo con il costato di cervo. E’ un po’ magro,ungerò di più

    Maurizio Feb 22, 2017
    Replica
  • renato
    Feb 27, 2017

    Le ho fatte ieri. Ottime. Mi hai fatto fare un figurone!!! Grazie.

    renato Feb 27, 2017
    Replica
  • Ninni
    May 14, 2017

    Ciao Laurel e grazie per la ricetta…Era tempo che desideravo fare le Ribs a casa per provavre a riprodurre la goduria di quando le gusto negli States!

    Consigli la cottura con forno ventilato o no?

    Grazie

    Ninni

    Ninni May 14, 2017
    Replica
    • May 16, 2017

      No, consiglio il forno statico per questa preparazione ;)

      Laurel May 16, 2017
  • mengozzi andrea
    Aug 3, 2017

    salve ho eseguitoa la preparazione delle RIB o costlette con un gran successo ho variato le dosi aumentando lo zucchero di canna e la marinatura e il massaggio con il tutto poi messo dentro un sacchetto in frigor 24 ore ….speciali ….per la cottura utilizzo un barbecue a carbonella con coperchio tipo affumicartore…..,c’è modo di caricare foto.
    4

    mengozzi andrea Aug 3, 2017
    Replica
  • […] piatto, gustosi, confortevoli ma anche un po’ piccantini! Ho preso spunto per questa ricetta QUI, da chi ovviamente si intende di cucina texana ma ovviamente ho dovuto fare le mie […]

    Replica
  • Michela
    Oct 15, 2017

    Ciao, grazie mille per questa ricetta!! Fantastica! Ormai è il piatto che mo chiedono se,pre gli amici quando vengono a cena da me , anche nella variante alette di pollo!! Complimenti davvero!

    Michela Oct 15, 2017
    Replica
    • Nov 19, 2017

      Grazie a te Michela! Sono contenta che ti piaccia la ricetta :)

      Laurel Nov 19, 2017
  • Alessio
    Apr 13, 2016

    Condisci l’arista come le costine e cuocila in forno con la birra – meglio rossa, poco amara, che arrivi a circa metà dell’altezza carne – a circa 120°. Misura l’interno con un termometro – 7 euro all’ikea – portando il cuore a 60° circa, girando la carne almeno una volta durante la cottura, aggiungendo acqua o brodo leggero se asciuga troppo. Togli la carne dalla teglia, riunisci il liquido rimasto in un pentolino e aggiustalo di sale e densità – usa poca fecola, montare al burro è difficile..! – mentre avrai rimesso la carne al forno a 200° facendo arrivare il termometro a 68° al cuore. Se prende troppo colore, apri il forno qualche secondo e abbassa a 180°. Affetta la carne a temperatura ambiente e sistemala in una pirofila ben riscaldata, copri con la salsa bollente e servi. Buon appetito!

    Alessio Apr 13, 2016
    Replica
  • Olga
    Jul 19, 2016

    Grazie mille per la ricetta! Le costine vengono buonissime! Che fortuna che ho trovato tuo blog :-)

    Olga Jul 19, 2016
    Replica
  • Max
    Aug 7, 2016

    Basta andare in un qualsiasi supermercato, idiota. Ti meriti la Simmenthal a vita!

    Max Aug 7, 2016
    Replica
  • Lalla
    Jan 11, 2017

    Fatti un giro al supermercato!!! Magari, vedendoli sugli scaffali, ti renderai conto che sono ingredienti comuni, usati da molti esseri umani! Non sono né marziani, né vulcaniani!!! Ma forse tu compri solo scatolette e surgelati…. o magari no??? Troppo complicato scongelare sui fornelli…

    Lalla Jan 11, 2017
    Replica
  • Dec 26, 2016

    E la grotta di Byron non è documentata?? o c'è una seconda parte di foto che ci riserverai? Ad ogni modo, grazie del post fotografico, mi hai fatto rivivere i momenti trascorsi a Portovenere a giugno…come Viola anche io adoro la focaccia, e ringrazio la buona sorte che mi ha fatto nascere vicino alla Liguria! a proposito, solo ora scopro che hai anche un &qtus;paeoello" ligure, oltre quello abruzzese…sarà meglio che mi soffermi più a lungo sui "fotoni" che incontro qua e là…

    Artie Dec 26, 2016
    Replica

Replica al commento si Laura Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *