Torta di noci “pecan” e sciroppo d’acero

Per me nulla rappresenta novembre come la torta di pecan, o qualcosa di simile se non proprio quella. Queste saporite noci americane non sono facili da trovare in Italia, ma questo non basta a separarmi dal mio dolce di stagione preferito…ho infatti sperimentato e scoperto che usando per metà le noci comuni e per l’altra le nocciole si ottiene una torta deliziosa che non manca, al pari dell’originale, di incarnare l’essenza dell’autunno.

Torta di noci “pecan” e sciroppo d’acero

  • 1 disco di pasta brisée friabile
  • 180 g di noci pecan sgusciate (o 90 g di noci e 90 g di nocciole)
  • 60 g di burro fuso
  • 4 uova
  • 100 g di zucchero
  • 300 g sciroppo d’acero
  • 1/2 cucchiaino di sale

Stendete la pasta brisée in un disco di 30 cm di diametro con uno spessore di circa 3 mm o più sottile. Trasferitela in una tortiera di 23 cm di diametro, lasciando un bordo di circa 1 cm. Ripiegatelo all’indietro contro la parete della tortiera. Formatevi delle scanalature o premetevi contro i rebbi della forchetta per decorarlo. Mettete in frigo per almeno 30 minuti, poi in freezer per 10 minuti.

Scaldate il forno a 200° C. Mettete le noci pecan su una teglia e tostatele mentre il forno si sta riscaldando, per circa 10 minuti, giran- dole di tanto in tanto e controllando spesso per evitare di bruciarle. Togliete le noci dal forno, lasciatele raffreddare e tritatele grossolanamente.

Quando il forno è caldo, cuocete la crosta, foderandone prima l’interno con carta da forno o alluminio e riempiendola con fagioli secchi in modo che non si gonfi. Cuocete per 15 minuti, poi scartate fagioli e alluminio e continuate a cuocere finché la crosta è dorata, circa altri 7 minuti. Sfornate e abbassate la temperatura del forno a 150° C.

Nel frattempo, sbattete insieme burro fuso, uova, zucchero, sciroppo d’acero e sale.

Stendete uniformemente le noci nella crosta precotta, quindi versateci sopra il composto con le uova. Le noci verrano a galla.

Infornate a 150° C per circa 60 minuti. Sfornate la torta quando i bordi esterni sono sodi ma il centro ancora leggermente tremolante: continuerà a solidificarsi mentre si raffredda. Lasciatela raffreddare completamente e servite a temperatura ambiente, accompagnandone le fette con una cucchiaiata di panna montata.

7 Comments

  • Ciao Daisy, dentro deve rimanere morbido, non é una torta tutta croccante. Se invece é rimasta troppo molle, al punto di non riuscire a tagliare a fette la torta, forse dovresti cuocerlo un po’ di più. Grazie!

  • Ciao…. ho provato farla ma dentro è rimasto tutta molle… cm il budino… invece da fuori è croccante… dev’essere così o mi sono sbagliata?

  • Laurel,, I brought back pecans from the US and I have been saving them in the freezer for Thanksgiving! But this version also sounds divine!

  • Grazie Daniela! Le noci sono un po’ piu’ amare ma possono andare bene cmq. Altrimenti metterci anche un po’ di pinoli per renderla un po’ piu’ dolce!

  • Ciao Laurel, ti ho visto oggi in tv ed ho scoperto il tuo sito fantastico. Avevo visto questa torta su un sito americano, e lì sostituiva le noci pecan semplicemente interamente con noci. Io non amo molto le nocciole, dici che va bene ugualmente? grazie e sarò una tua attentissima lettrice :))
    And happy Thanksgiving!

Lascia un commento