Best Burger Buns: panini per hamburger fatti in casa

Si torna al lavoro (e quindi in cucina) dopo una lunga e piacevole vacanza. Le cose da fare sono molte, ma volevo comunque dare un segno di vita e parlare di una delle mie ricette preferite.

I panini da hamburger fatti in casa fanno veramente la differenza. Hanno il potere di trasformare un normale sandwich in un piatto straordinario, ed è sempre divertente osservare lo stupore sui volti dei tuoi amici quando ti chiedono esterrefatti:” tu vuoi dire che…hai fatto anche il pane?!” Quando ne ho il tempo, lo faccio sempre, a meno che gli ospiti non siano troppo numerosi o la mia agenda troppo fitta di impegni. Ed è allora che entra in gioco Johnny.

Poche settimane fa avevo bisogno di un gran numero di questi panini, e non avevo il tempo di farli da sola. Quindi, con l’aiuto della mia amica Marina, siamo andate dal suo panettiere di fiducia con il mio libro in mano e gli abbiamo chiesto se fosse disponibile ad imparare una nuova ricetta, e a moltiplicarla per 60. Lui non si è solo dimostrato affabile, ma addirittura entusiasta al proposito. Questo panettiere, un appassionato degli Stati Uniti che risponde al nome di Johnny, si è dedicato senza risparmio alla causa e i panini sono venuti un capolavoro: soffici, delicati e leggermente dolci. Ne sono rimasta completamente soddisfatta, e divertita dal fatto di aver dato una mia ricetta ad un panettiere italiano professionista.

In sostanza, se ne avete il tempo, vi raccomando di provare questa ricetta a casa; è semplice e per lo più di nessuna fatica, mentre si aspetta che l’impasto lieviti. Se invece avete altro da fare, non vi resta che chiamare Johnny: sarà più che felice di prepararvela in men che non si dica. Giò, Il Fornaio del Corso – Corso San Gottardo 12 – 20136 Milano – Tel. 02 8322649

Burger Buns: Panini per hamburger fatti in casa

Per l’impasto:

  • 180 ml d’acqua calda
  • 30 g di burro, ammorbidito
  • 1 uovo
  • 450 g di farina manitoba ‘0’ (io ho usato anche la ’00’ nel passato con ottimi risultati)
  • 50 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bustina di lievito di birra secco

Per la copertura:

  • 1 uovo sbattuto con un cucchiaino d’acqua
  • semi di sesamo
Per 8 panini

Mescolate tutti gli ingredienti per l’impasto e lavoratelo per circa 10 minuti fino a quando diventa soffice e liscio.

Mettetelo in una ciotola leggermente unta di olio e eoprite con un canovaccio. Lasciatelo lievitare per 1 o 2 ore, finche’ raddoppia di volume.

Sgonfiate leggermente l’impasto, formate un panetto e tagliatelo in 8 pezzi. Formate con ciascuno un disco dello spessore di circa 2,5 cm e di un diametro di 8 cm. Mettete i panini su una teglia leggermente unta di olio, coprite e lasciateli lievitare per un’altra ora, finche’ sono bene gonfi.

Accendete il forno a 190°C. Spenellate i panini con l’uovo sbattuto con un cucchiaino d’acqua, poi spolverate con i semi di sesamo.

Cuocete nel forno già caldo finche’ sono dorati, per circa 15 minuti.

343 Comments

  • Ho appena provato la ricetta. Ho fatto un panino gigante. Ma è normale che l’impasto sia dolciastro?

  • Volevo sapere una cosa:
    Se li congelo da cotti,quando li voglio riutilizzare,devo aspettare che si scongelino,oppure li cuocio direttamente da congelati…?
    E se si,a che temperatura?
    Grazie

  • Volevo sapere una cosa:
    Se li congelo da cotti,quando li voglio riutilizzare,devo aspettare che si scongelino,oppure li cuocio direttamente da congelati…?
    E se si,a che temperatura?
    Grazie

  • Bellissima questa ricetta ieri mi sono d’impegno e l’ho fatta!!! Di solito faccio sempre il pane in casa, le focacce, le pizze, ma non credevo che un impasto così semplice potesse venire così buono!!! Sono venuti dei superpanini…..buonissimi!!!!!!!! Stamattina ho fatto colazione con marmellata e cappuccino di soia…….da leccarsi i baffi….grazie della ricetta….non avevo i semi di sesamo e ho usato i semi di papavero e di lino, venuti super buoni e supermorbidi, ho sostituito il burro con olio di oliva e il latte con quello di soia…. ciao e apresto

  • non vedo l’ora di provare queta ricetta…..in commercio si trovano solo panini per hamburger che non sanno di nulla o hanno olio di palma e schifezze del genere dentro, quindi ho smesso di comprarli e visto che mio marito adora gli hamburger perchè sono il simbolo degli USA e lui adora tutto ciò che è americano, pensavo di fargli una sorpresa e farglieli trovare bell’e pronti…Ti farò sapere come è andata grazie e buon fine settimana

  • Ciao! Io no consumo farine bianche di grano tenero. Vorrei sostituirla con il kamut visto che è una farina forte. Devo cambiare qualche dose o ingrediente? rimangono lo stesso morbidi? Poi il cremor tartaro lo potrei utilizzare al posto del lievito di birra?
    Grazie

  • Ciao Laurel, questa ricetta la faccio ogni volta che abbiamo voglia di hamburger. Stasera vorrei fare gli hot dog e pensavo di seguire la ricetta e invece di creare dei dischi li faccio più allungati come i panini da hot dog. Cosa ne pensi?

  • Ciao

    li ho gia fatti 4 volte e sono ottimi grazie per la ricetta, vorrei però farli molto più larghi cosi da riempirli per bene, posso raddoppiare le dosi o dici che qualcosa squadra ?

    Grazie!

  • Seguendo la ricetta alla lettera sono venuti degli ottimi panini. Grazie!
    La seconda volta ho eliminato l’uovo, sostituendolo con una patata media lessata ed il burro, sostituendolo con 50 ml di olio extra vergine di oliva. Ho anche ridotto lo zucchero a 35 g (gusti personali). Anche in questo caso perfetti e pure meno “tossici”… :)
    Non serve usare una farina di forza (tipo la Manitoba), basta una normalissima 00 di qualità. I panini lievitano ugualmente e non devono lievitare troppo o diventeranno inadatti ad essere utilizzati per gli hamburger, devono lievitare ma rimanene delle giuste dimensioni.

  • Ciao Laurel, vorrei provare a fare questi panini per San Valentino, volevo solo un paio di chiarimenti: la farina qual’è meglio usare? Manitoba o quella debole?
    Mentre per la cottura, consigli il forno statico?
    Grazie mille
    BACI!!

  • Fatti questa mattina….perfetti! Sono proprio giuste le proporzioni, la prossima volta ci mettero giusto un po’più di sale (gusto mio, la ricetta riproduce perfettamente il sapore dei buns statunitensi). Stasera ci metto anche l’hamburger :-). Grazie per questa belle ricetta e per il blog.

  • Ciao Laura! Si, teoricamente puoi lasciare l’impasto a lievitare in frigo per una notte (fino ai 12 ore, ma non andrei oltre), ma non l’ho mai provato personalmente con questa ricetta quindi non ti posso assicurare dei risultati… Fammi sapere come vengono!

  • Ciao! Splendida ricetta! Ho una domanda: posso fare l’ impasto dei buns il giorno prima? Se si, come lo conservo per 24 h? Lievita lo stesso in grigorifero? Grazie mille

  • Buongiorno Laurel! I tuoi brownies sono eccezionali, ora vorrei provare anche questi… Forno statico o ventilato?

  • Certo! Puoi sostituire con un dado di lievito fresco. Pero’ mescolarlo con un po’ di acqua tiepida e un cucchiaino di zucchero e lasciarlo riposare per un paio di minuti prima di aggiungerlo al impasto.

  • ciao!!!!!!!!!!!!!! vorrei fare questi fantastici panini per hamburger..ma non ho il lievito di birra secco..posso sostituirlo con quello fresco???in che proporzioni???? grazieeeeeee :+

Lascia un commento