Cheesecake

Ieri notte ho sognato la cheesecake. Non era un sogno goloso né estetizzante, non mi stavo rotolando nuda su una montagna di torte. Era, piuttosto, un sogno culinario ossessivo compulsivo, una sorta di avvertimento. Domani sera terrò una lezione a La Scuola de La Cucina Italiana e ho sognato che  durante la lezione (orrore!), avrei bruciato la cheesecake!!!

Ciò non è del tutto assurdo, le cheesecake possono nascondere insidie nella preparazione, devi sempre tenerle sotto controllo poiché le variazioni nella temperatura del forno possono influenzare molto il risultato finale. Io ne ho preparati centinaia, ormai, e se ne ho sbagliato qualcuno all’inizio, è anche vero che ciò non mi accade da molto tempo. Ma a parte questo mi domando: nel mondo del mio subconscio dove potrei volare, combattere draghi o rotolare nuda su una montagna di torte, perché devo sprecare il mio tempo bruciando cheesecake?
Invece di speculare eccessivamente sulla poca fantasia del mio subconscio, preferisco prendere il sogno come stimolo ad esercitare la mia memoria sul cheesecake e a condividere con voi alcuni piccoli segreti in proposito.

Tre importanti consigli per un’ottima cheesecake:

1. è fondamentale che il il formaggio Philadelphia sia a temperatura ambiente per evitare la formazione di grumi.

2. Non esagerate a sbattere la farcitura, deve essere ben amalgamata ma non troppo lavorata all’eccesso.

3. State attenti a non cuocere troppo la torta o verrà troppo asciutta . La cheesecake deve essere sfornata poco prima che si solidifichi completmaente, il centro deve essere ancora leggermente tremolante. Si cuocerà a puntino con il calore residuo.

Ecco fatto! Il processo è veramente molto semplice: prestando attenzione ai tre punti sovraelencati sarete ricompensati da un delizioso ed irresistibile dessert. Nel frattempo, incrociate le dita che il mio sogno non fosse profetico e che anzi rimanga semplicemente un noiosissimo incubo.

La vera cheesecake americana

Per la base:
  • 100 g di biscotti digestivi sbriciolati (frullati nel robot da cucina fino ad avere un composto fine e uniforme)
  • 60 g di burro fuso, più un po’ per imburrare.
  • 2 cucchiai di zucchero
  • uno stampo a cerniera di 24 cm

Scaldate il forno a 170°C. Mescolate tutti gli ingredienti con una forchetta. Spennellate di burro fuso la base e le pareti dello stampo a cerniera di 24 cm. Schiacciate il composto sul fondo dello stampo aiutandovi con il fondo di un bicchiere. Cuocete finché inizia a scurirsi sui bordi, per circa 13 minuti. Sfornate e fate raffreddare mentre preparate la farcitura.

Per la farcitura:

  • 950 g di formaggio Philadelphia, ammorbidito a temperatura ambiente per 30 minuti
  • 250 g di zucchero
  • scorza grattuggiata di un limone
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (liquida)
  • 4 uova, a temperatura ambiente
  • 2 cucchiai di farina
  • 120 g di yogurt bianco
Per 10-12

Scaldate il forno a 260°C. Lavorate il formaggio Philadelphia con lo zucchero per circa un minuto, solo fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi. Unite la scorza di limone e l’estratto di vaniglia.

Unite le uova, una alla volta, raschiando la ciotola e lavorando il composto finché è appena omogeneo. Unite la farina.

Aggiungete lo yogurt, mescolando solo il necessario per amalgamare il tutto, ma non lavorate troppo il composto.

Versate il ripieno sulla base cotta e raffreddata nello stampo a cerniera, e infornate a 260°C per 10 minuti. Poi, senza aprire il forno, abbassate la temperatura a 90°C e proseguite la cottura per altri 40 minuti, o finché la torta è quasi soda ma con il centro (con un diametro di circa 10 cm) ancora leggermente tremolante. Trasferite lo stampo su una griglia, passate la lama di un coltello lungo il bordo della torta e fate raffreddare del tutto (2-3 ore). Mettete la torta in frigorifero per almeno 3 ore. Togliete il bordo dello stampo e mettete la cheesecake su un piatto. Servite la torta fredda o a temperatura ambiente.

Per la salsa alle fragole:

  • 500 g di fragole fresche
  • 150 g di marmellata di fragole
  • il succo e la scorza grattugiata di mezzo limone

Lavate e tagliate le fragole e sistematele in modo grazioso sulla cheesecake. Scaldate la marmellata e il succo e la scorza di limone in un pentolino a fuoco basso finché il composto è liquido e sobbolle, poi cuocete per 2 minuti, mescolando. Fate raffreddare leggermente e poi spennellate o versate sulla torta, oppure servite a parte.

181 Comments

  • Ciao Pamela! La torta va posizionata al centro del forno. Se hai il dubbio che il tuo forno cuoce di più dei gradi segnati ti consiglierei di prendere un termometro che appendi all’interno del forno per sapere i gradi precisi della cottura. Costano tipo 10 euro questi termometri é sono un ottimo investimento! Io non inforno mai più senza ;)

  • Ciao Francesca, la temperatura é giusta, ma ricordiamoci che i forni di casa possono variare sempre di qualche grado (e delle volte di tanti gradi!). La cottura prevede 260° per 10 minuti, poi devi abbassare a 90° senza aprire il forno, quindi la temperatura scende piano piano per i seguenti 40 minuti, e cuoce a 90° solo verso la fine della cottura.

  • Stesso problema anch’io, è in forno da un’ora ma sembra ancora un budino. La temperatura è giusta? 90° davvero?

  • Ciao Laurel,vorrei tanto provare la tua ricetta,ma nonostante abbia letto,tutti i commenti,vorrei poterti chiedere,magari è una domanda stupida,ma come mi accorgo se la torta è tremolante?come faccio?

  • Ciao Laurel, vorrei un consiglio.. a quale altezza del forno sarebbe preferibile cuocere la cheesecake? Grazie

  • Ciao Laurel, stavo cercando la ricetta di una buona cheesecake e dopo tutti questi commenti entusiasti la proverò sicuramente!! solo una domanda…. il mio forno cuoce “molto” anche in modalità statica…. mi consigli di lasciare la temperatura come dicevi? in quale ripiano posiziono la torta, al centro?
    grazie mille!!!
    Pamela

  • Dovrei fare una cheese cake di Kg. 1,500 : le dosi per 12 vanno bene? Io quando ho fatto la cheese cake mettevo gli albumi montati a neve a parte e i tuorli sbattuti con lo zucchero. Va bene anche cosi?Rispondimi sulla mia mail, Grazie fin da ora. Donatella

  • Ciao ho provato la tua ricetta ed è buonissima, la piu’ buona di tutte quelle già provate e trovate nel web.
    Solo due piccole variazioni ho apportato per mio gusto personale: doppia dose di biscotti e piuttosto che 950 di Philadelphia ho fatto 700 di quest ultima e 250 di mascarpone.
    Grazie ancora.

  • Cara Laurel,
    ho fatto e rifatto questa ricetta tantissime volte e trovo che sia senza dubbio la migliore in circolazione.
    Tra poco dovrò farne una versione al cioccolato, mi sapresti aiutare?
    Base e farcitura rimangono le stesse, vorrei solo cambiare la salsa alle fragole con una copertura al cioccolato.
    grazie mille in anticipo!

  • Ciao Nora! Sí purtroppo i forni variano molto é io consiglio sempre l’acquisto di un termometro da forno che si appende dalla griglia. Costa circa 10 euro ma ti assicura una cottura perfetta ;)

  • Ciao Alessandro! Il problema della crepa é molto comune con la cheesecake, e 90% delle volte é colpa di una cottura eccessiva.
    1. Dovresti controllare che il tuo forno é tarato bene, quindi comprare (per 10 euro) un termometro che appendi dentro il forno per controllare la temperatura.
    2. Non cuocere mai la cheesecake fino a quando é completamente solida. La cheesecake deve essere sfornata poco prima che si solidifichi completmaente, il centro deve essere ancora tremolante. Si cuocerà a puntino con il calore residuo.
    3. Non esagerate a sbattere la farcitura, deve essere ben amalgamata ma non troppo lavorata all’eccesso. Se la sbatti troppo, potresti incorporare delle bolle di aria che facilitano la crepatura della superficie durante la cottura.
    4. Se hai ancora problemi, potresti provare a cuocerla a bagnomaria: cioè appoggiare la tortiera dentro un’altra teglia da forno che riempirai con 2 dita d’acqua.

  • Ciao come faccio a non far crepare il mio ceeskake durante la cottura??. Ho fatto un sacco di prove, montando con fruste e senza ma il risultato sono crepe al centro.

  • Hi Laurel, I was wanting to make mini cheesecakes with this recipe. Apart from doubling the biscuit dosage, what other changes should I make? How long should i cook them for if using a muffin tin?
    THANKS!!
    Carla

  • Ciao! Adoro la cheesecake, è il mio dolce preferito e con gli anni ho acquisito una certa esperienza. Tuttavia ho seguito alcuni consigli che non conoscevo e devo dire che sono stati molto utili. L’unica cosa che proprio ha rovinato la mia torta, sono stati i 10 minuti a 260 gradi. I biscotti dopo 3 minuti erano bruciati quindi consiglio di non prendere alla lettera le temperature del forno perché cambiano molto da uno all’altro. Complimenti per il blog!

  • Probabilmente il tuo forno cuoce a una temperatura più alta di quello che segna. La cheesecake é delicatissima e si rompe facilmente se cuoce troppo o troppo velocemente. Potresti provare a cuocerla a bagnomaria, cioè appoggiate la tortiera dentro un’altra teglia da forno che riempirai con 2 dita d’acqua

  • Ciao Laurel,
    Sono anni che faccio la tua cheese cake, il sapore è delizioso ed è uguale a quella che mangio ogni voltanche vado negli Stati Uniti; l’unico problema e che in superficie mi si rompe… Come mai? Fove sbaglio?
    Grazie

  • Anche io ho avuto lo stesso problema. Ok, che doveva venire un pò tremolante ma la mia, nonostante l’avessi lasciata 10 minuti in più in forno (visto che dopo 40 minuti era ancora troppo liquida) e anche dopo averla lasciata raffreddare in frigorifero per 3 ore, è venuta comunque al centro troppo liquida quasi fosse una crema; in più il biscotto, nonostante abbia seguito i passaggi indicati e fatto raffreddare, in cottura si è sciolto, quindi la cheesecake non ha una base croccante sotto. Ne risente così il gusto.

  • Buonasera Laurel.Anche nella nua torta si presentano spaccature a un cm circa dal bordo.Mi puoi aiutare?grazie mille

  • Ciao laurel
    Ho provato a fare la Cheesecake, ma una volta uscita dal forno ho visto che c’erano due spacchi cosa ho sbagliato? Grazie

  • Ciao, volevo ringraziarti per le tue favolose ricette. Ogni volta un gran successo … Faccio sempre un figurone con gli ospiti.
    Ieri ho fatto il tuo cheesecake ( con cottura), che delizia!!!
    Buona estate
    Saluti Tatiana

  • Ciao Laurel,
    Avrei una domanda da farti. Se faccio la cheesecake oggi pomeriggio per domani sera va bene? Se si, metto già la copertura di fragole o è preferibile metterla al momento di servirla?
    Grazie mille.

  • Ciao Laurel, secondo te posso usare lo yogurt greco bianco o è necessario uno yogurt naturale perché ha una consistenza più liquida?
    Complimenti per il blog! ????

  • Ciao Giovanni! si, il forno ventilato cuoce molto più velocemente rispetto a quello statico. Io suggerisco di usare il forno statico per la cheesecake, altrimenti di diminuire la temperatura di 20 gradi.

  • Ciao Laurel, ho utilizzato la tua ricetta e per gusto e consistenza e stata un successo. Però volevo togliermi un dubbio, nella cottura per i primi 10 minuti a 260 gradi ho visto che praticamente il forno mi ha bruciato tutta la superficie (la cupola che si forma)e il biscotto si è cotto troppo. Io ho usato un forno ventilato girevole tipo quelli professionali,tu pensi sia migliore quello statico o ho sbagliato qualche passaggio? Grazie mille e complimenti !

  • Ciao Laurel, forse la domanda è stupida, ma sei sicura che i gr di biscotti siano 100 e non 200? Perché io ho il tuo libro “insolito muffin” e una volta ho fatto le mini cheesecake (ah, sono spettacolari, un successone!) e le dosi per questa cake sono praticamente le stesse, doppie… tranne i biscotti, che sono 100 gr sia qui che nelle mini… grazie!

  • Ciao laurel!
    Ho provato la tua cheesecake ed è davvero stupenda! Buonissima, tutti mi chiedono la ricetta ed io ovviamente li rimando a te!
    L’unica nota negativa è la colorazione, perché a me non viene marroncina o a macchie, ma tutta la superficie (anche sui lati) ha il tipico colore del bruciato, anche se poi in realtà ad assaggiarla ci si accorge che la cottura è buona. Soprattutto sui lati mi ritrovo sempre a dover tagliare via dei pezzi bruciati…puoi darmi qualche consiglio per migliorare questo aspetto?? Ti ringrazio in anticipo!

  • Ciao Laurel,
    ho seguito la tua ricetta della cheesecake ma apportando due piccole variazioni: invece del formaggio Philadelphia ho usato il quark (mi trovo in Svizzera) e ho usato lo zucchero di canna macinato fine. L’ho accompagnata con della frutta freasca…Un successo! E’ davvero ottima e anche bella da vedere! L’ho consigliata anche alle amiche.
    Grazie!

  • Ciao Laurel,
    ho eseguito la tua ricetta per il mio compleanno e non posso che dirti:WoW!!Gusto fantastico,eccezionale!!!!! Come si dice a Napoli :” à fin ro’ munn!”(la fine del mondo! :) ) Ho sostituito,pero’, le fragole con il cioccolato al latte fuso!!
    Non posso fare altro che ringraziarti infinitamente per la ricetta!!!

  • Ciao Laurel,
    per l’ennesima volta mi accingo a preparare la tua fantastica cheesecake.
    Tra questa ricetta, quella del primo libro e quella di American Bakery quale preferisci, o quale è la più corretta?
    Grazie mille!

  • Ciao Aurora!
    1. va benissimo sostituirlo con semini di un baccello di vaniglia (li preferisco alla vanillina che a me sa di chimico)
    2. No, intendo lo yogurt intero, liscio, non zuccherato.
    Grazie, a presto!
    -L

  • Ciao Laurel! Devo farti i complimenti per il tuo blog, ma soprattutto per questa meravigliosa cheesecake! Non mi sono mai cimentata nella realizzazione di questo dolce, ma ora che manca poco al compleanno di mio fratello vorrei provare a farla seguendo la tua ricetta.
    Prima però avrei due domande da farti:
    1. É possibile sostituire l’estratto liquido di vaniglia con i semini di una stecca di vaniglia o con una bustina di vanillina?
    2. Quando parli di yogurt bianco, ti riferisci a quello già zuccherato?
    Grazie!
    p.s. Sei fantastica! :)

  • Ciao Laurel, ero uno dei partecipanti al corso di cheesecake del 27 gennaio da Kitchen, complimenti ancora per il corso!!
    Oggi ho fatto una cheesecake seguendo attentamente la tua ricetta ed è venuta perfetta, senza crepe!!!
    Domani la mangiamo per il compleanno di mia moglie, ti farò sapere se oltre che bella è venuta anche buona….

  • Ciao Marta! Dovrebbero andare bene i biscotti oro saiwa. Non l’ho mai provato con quelli ma ho usato tanti biscotti diversi negli anni e funziona quasi sempre!

  • Ciao Laurel, se al posto dei digestive usassi i biscotti oro saiwa? A casa ne sono piena! Grazie!!
    Ps. Faccio spessissimo i brownies del tuo blog (sia quelli classici che quelli ai frutti di bosco), ricevo sempre ottimi complimenti!
    Fantastico il tuo blog e fantastica te!

  • Cheesecake in forno ma sono scoraggiata :-( seguito alla lettera passaggi e consigli. Messa in forno a 260, abbassato a 90 e…. Da quel momento altro che 40 minuti… È a quella temperatura da 1 ora e mezza ed è ancora molto liquida:-((

  • ciao Laurel!
    quanto adoro seguire i tuoi post…non ho mai scritto perchè devo ammettere che mi metti un po’ in soggezione, ti ammiro così tanto, che sei come circondata da un’aura nel mio immaginario…
    ho provato un sacco di tue ricette e devo ringraziarti!…ho fatto un sacco di figuroni!..soprattutto con i biscotti meringati al cioccolato…!!…la fine del mondo!
    dopo questa bella pappardella sono qui a chiederti una cosa…
    il philadephia deve per forza essere quello classico? o può essere anche light?
    ancora complimenti!!

  • Ciao Laurel
    volevo avere una informazione, per la farcitura della cheese cake, è sostituibile lo yogurt con panna acida e se si in quali proporzioni?

  • Ciao Laurel!
    Io adoro la cheesecake e fino ad ora non avevo mai trovato una ricetta fantastica come la tua! Soprattutto per i consigli sulla cottura che per questo dolce sono davvero fondamentali!!
    Volevo chiederti un consiglio: io ed il mio fidanzato adoriamo in particolare la blueberry cheesecake, come consigli di farla? Aggiungendo semplicemente dei mirtilli all’impasto?
    Grazie anticipatamente! :)

  • Hi Laurel,
    complimenti for the great blog, my daughter loves your cheesecake recipe! This is her very first attempt at a cheesecake and I couldn’t help but had a first piece while it was still warm, DELICIOUS!! The base was a bit wet and soft tho’ so now it’s in the fridge and hopefully it’ll harden up. I’ve tried a recipe that required baking the cake in a bagnomaria in the oven, would that be a way of avoiding cracks on top of the filling? Thanks again for the recipes.

  • …infine ho preparato la cheesecake , dose unica come la tua!
    è riuscita davvero benissimo, un gusto delicato e fresco, ed è stata apprezzatissima ,infatti mi hanno chiesto in molti la ricetta;)
    vorrei kiederti solo un chiarimento sulla cottura…
    la base alla fine deve risultare croccante?la mia era un po’ molle, penso che sia dipeso un po’ dalla cottura, probabilmente nella II fase, il mio forno era piu basso di 100…e all’inizio non ha raggiunto i 270 xchè il suo max è 230…
    grazie comunque della splendida ricetta,davvero consigliatissima!

  • Ciao Stefania! Il colore della superficie dovrebbe essere un pochino dorato – dipende al calore del forno. Non e’ un errore grave, e’ più una questione estetica. Sara’ stata buonissima comunque!

  • Ciao Laurel!
    Ho provato la tua ricetta della cheesecake, volevo ringraziarti perchè il sapore è davvero meraviglioso e non ho avuto nessun problema nella realizzazione, pur essendo il mio primo esperimento con questa torta!
    Probabilmente la prossima volta raddoppierò le dosi per la base di biscotto, che mi piace bella spessa; il resto l’ho trovato perfetto, anche sostituendo alla salsa di fragole una fatta con le pesche :)

    Volevo approfittarne per chiederti se è normale che la torta, una volta sfornata, non abbia la superficie bruna come si vede in alcune foto ma che sia chiara come da cruda.

    Grazie ancora!

  • ciao Laurel!vorrei preparare questa cheescake per una festa per 20 persone circa…
    pensavo di fare una dose e mezza ed utilizzare uno stampo da 24 o mi
    consigli di raddoppiare le dosi?in tal caso come posso regolarmi per la cottura e le dimensioni dello stampo?
    attendo tue directions;)grazie!!
    divertiti in famiglia, a presto

  • Ciao Laurel,
    1o minuti a 260°C, o sono 160°C??
    E’ un errore di battitura????

    grazie per il chiarimento

  • Ciao Laurel!
    Grazie per la risposta!
    Invece dei frutti di bosco che mi dici? Se ci guarnisco la cheese quanto pensi possano durare? L’ultima volta ho fatto delle tartelette e dopo qualche giorno hanno fatto un pò di muffa..

  • Ciao Laurel,
    entro quanti giorni andrebbe consumata una cheesecake perché mantenga tutte le sue proprietà e non si “guasti”?
    Grazie come sempre,
    Francesca

  • ciao laurel ma lo stampo quanto deve essere grande? grazie in anticipo.
    ps: le tue ricette sono favolose

  • Tutte le volte che ho provato a farla non è mai uscita bella….provo con questa …..complimenti ……

  • E’ buonissima! L’ho provata ieri ed è venuta perfettamente, anche se ho usato uno stampo da 26 cm. Invece delle fragole ho messo una specie di crema alla cioccolata che stava proprio bene. Complimenti per la ricetta e grazie! :)

  • Ciao Giulia, puoi provare a dimezzare le dosi. Non l’ho mai provato quindi non ti posso assicurare niente. Tieni ad occhio i tempi di cottura perche’ saranno sicuramente piu brevi.
    A presto!

  • Ciao Laurel, vorrei provare ha fare questa deliziosa cheescake e volevo chiederti se dimezzo le dosi della farcitura va bene ugualmente? la torta potrebbe venirmi piu bassa? grazie

  • Ciao Alessandro,
    Mi dispiace che la cheesecake non sia venuta bene. E’ una delle ricette piu’ complicate da eseguire dato che la cottura dev’essere esatta.
    Per la base non so cosa sia sucesso, ma la farcia sicuramente non e’ stata cotta abbastanza, oppure non e’ stata tagliata prima di essere raffreddato completamente. La torta dovrebbe raffreddarsi completamente poi passare qualche ora in frigo prima di essere tagliata. Spero che la prossima volta ti venga meglio!
    A presto-
    Laurel

  • Cara Laurel, domenica scorsa ho fatto per la prima volta la cheesecake seguendo la ricetta nel tuo libro “American Bakery”…ma qualcosa è andato storto, così ho pensato di chiederti consiglio!

    La base di biscotti non si è solidificata, al momento del taglio risultava morbida…non so che cosa sia successo.

    Essendo la prima volta che cucinavo la cheesecake, non avendo dunque termini di paragone…mi è sembrato che il dolce non sia stato cotto come si deve: un bordo di 4-5 cm asciutto e il centro morbido…ma forse troppo morbido. Deve venire così oppure, con il calore residuo, deve comunque rapprendersi uniformemente?

    HELP ;-)

    Ci tengo a dire che, in ogni caso, a parte i problemi che ho scritto…il sapore era strepitoso, tutti hanno fatto il bis e mi hanno detto che era buonissima! Magari mi sto facendo io troppi problemi sulla consistenza finale della farcia.

  • Ciao Laurel, oggi avevo bisogno di tirarmi un pó su di morale e cosí ho provato questa ricetta. Risultato: morale alle stelle! Come tutte quelle che ho provato, anche questa é strepitosa. Grazie per queste delizie e buon anno!

  • Ciao Silvia. Sicuramente i tempi di cottura cambieranno se dimezzi le dosi e usi uno stampo più piccolo, ma di quanto non saprei dirtelo! Dovrai solo controllare spesso la torta per non cuocerla troppo! a presto! -L

  • Ciao Laurel, a Natale mi è stato regalato il tuo libro American Bakery: una gioia per gli occhi sfogliandone le pagine e sicuramente una gioia per il palato non appena mi cimenterò con le tue ricette :-) Il mio primo tentativo sarà una cheesecake, dolce che adoro. Vorrei però farne una più piccola dimezzando le dosi e usando uno stampo da 16 cm. Mi chiedo se il procedimento e i tempi di cottura debbano restare gli stessi. Tu che sei esperta che dici? Grazie!

  • Grazie mille per la pronta risposta! Vada per i dolci allora..poi se usciranno bene, mi diletterò con il pasto completo!! Grazie ancora e in bocca al lupo x la bimba ;)

  • Ciao Maela! Dipende cosa ti piace cucinare di più. American Bakery contiene solo dolci, mentre Buon Appetito America contiene anche piatti salati. Essendo più recente, le ricette di American Bakery sono state testate di più, e sono molto soddisfatta dei risultati. Ma devi vedere tu se vuoi concentrarti sui dolci oppure fare anche la cena americana completa!

  • Ciao Laurel!!! Non avevo proprio idea che tu avessi un blog (nonostante ti abbia sempre seguita nelle varie apparizioni tv)! Devo dire che questa ricetta é molto semplice!!! Devo assolutamente farla asap!!! Volevo chiederti una cosa se possibile: ho chiesto a mia suocera di regalarmi un tuo libro x natale (poi comprerò sicuramente anche gli altri)…ma sono indecisa su quale farmi regalare x prima..se il tuo primo libro oppure l’ultimo! M sembra che il primo sia più completo circa la cucina americana..aspetto un tuo consiglio! Se hai tempo e voglia di rispondermi!!! Grazie grazie! :D Maela

  • la tua ricetta deve essere sicuramente ottima, mi hai fatto venire una gran voglia ma ahimè devo dirti che la tua non è la vera ricetta americana.
    ciao

  • Ciao Laurel!
    A breve per occasioni varie mi capitera’ di fare per ben due volte la cheesecake. Sara’ la prima volta che seguiro’ la tua ricetta e mi chiedo: trovando facilmente la sour creme, e’ preferibile farla secondo la ricetta originale o mi consigli in ogni caso di usare lo yoghurt? E nel caso mi consigliassi la sour creme, le dosi sono le stesse?
    Grazie mille!!!

  • Ho scoperto da un mesetto il tuo blog, ne sono davvero entusiasta, e da grande appassionata di dolci ho subito realizzato due delle tue ricette (tra cui i meravigliosi brownies al caramello salato) con risultati SORPRENDENTI!! ho giusto appena finito l’ultima fetta di questa cheesecake preparata IERI, davvero eccezionale. l’unica cosa, è possibile che la base sia troppo sottile? ho avuto un po’ di problemi “di estetica”, la base biscottata non è rimasta molto compatta.. ti ringrazi ocmq infinitamente, mi sei davvero di grande aiuto e la tua è L’UNICA ricetta di cheesecake che mi sia venuta egregiamente!! :)

  • Grazie Laurel! Credo che il problema sia dovuto al fatto che ho mescolato il ripieno troppo energicamente in planetaria, dal momento che la cottura mi sembrava corretta (tremolava bene al centro) e ho passato il coltello lungo il bordo della torta a fine cottura. Non vedo l’Ora di assaggiarla oggi per la festa della mia mamma. Auguri a tutte le mamme del mondo. Ciao a presto.

  • Ciao Laura, la crepa si forma per i seguenti motivi: 1. una cottura troppo calda o troppo lunga, 2. sono stati mescolato troppo energicamente gli ingredienti, incorporando troppa aria nell’impasto, 3. non e’ stata passata la lama di un coltello lungo il bordo della torta a fine cottura.
    Per fortuna, la crepa e’ solo un difetto estetico. Come avrai notato, la cheesecake viene buonissimo comunque, e si riesce a nascondere la crepa facilmente con la decorazione di fragole, ecc.

  • Cara Laurel,
    Ho fatto la cheeschake alle fragole ma ho avuto un piccolo problema. Ho sfornato la torta con il centro ancora tremolante, come dici tu, ma quando si e’ raffreddata si e’ formata una bruttissima crepa lunga e profonda al centro della torta. Dove ho sbagliato? Dovevo forse cuocerla un po’ di più’? Grazie per il tuo aiuto. Bye

  • Ciao Laurel,
    innanzi tutto complimenti per Tutto!
    ma nella ricetta leggo bene? 950 g di Philadelphia?
    di che diametro devo usare lo stampo per la cheesecake?
    grazie mille..

  • Ciao Noemi! Grazie per il commento. Per la cheesecake puoi tranquillamente usare lo yogurt (quello bianco normale, non dolcificato), oppure la panna aggiungendo un paio di gocce di succo di limone!
    In bocca al lupo! a presto-L

  • Ciao Laurel! Ho assaggiato la cheesecake in diversi paesi europei e mi è piaciuta proprio tanto! Vorrei provare a farla con la ricetta che ci hai dato tu ma ho paura che senza la panna acida il risultato non sia lo stesso. Tu che più di chiunque altro ne conosci il gusto e i segreti pensi che anche con lo yogurt mantenga il suo sapore originale (devo usare lo yogurt dal sapore aspro o quello dolce?)? In alternativa, cosa posso usare? Intanto e nel dubbio dimezzo le dosi e ne faccio una piccolina :) ti ringrazio in anticipo per la risposta, ciao e complimenti per il tuo lavoro!

  • Si la puoi fare tranquillamente stasera, anzi e’ meglio! Deve raffreddare tante ore, e’ io trovo che il sapore sia addirittura meglio il giorno dopo.

  • Grazie laurel!!! :) un’ultima domanda: posso fare questa sera il dolce per poi mangiarlo domenica!?! O meglio attendere domani?

  • Ciao Alessandra! La ricetta classica per il cheescake chiede tantissimo philadelphia… provala e dimmi cosa ne pensi! Secondo me sa solo di cheesecake, non di formaggio! Cmq viene una delizia, te lo assicuro! A presto!
    -Laurel

  • Ciao laurel ma con 950 gr di philadelphia non si sentirà mica troppo il sapore di formaggio? Ad ogni modo domani proverò la tua ricetta perchè a quanto pare ne vale la pena :) ciao!!!

  • ciao Laurel,
    ho fatto la cheecake seguendo passo a passo la tua ricetta ed il risultato è stato FANTASTICOOOO!!!!
    Fedelissima a quelle che ho assaggiato in USA.
    Anche la ricetta dei pancake che è riportata nel tuo libro è fantastica…
    Finalmente un po’ di cucina made in USA anche qui a casa!?!
    a presto
    Laura

  • ciao Laurel.
    sono felicissima di aver partecipato ieri al tuo corso cakes & sweets …non vedo l’ora di riprovare la tua squisita cheesecake, e soprattutto di farla assaggiare ad amici e parenti.
    mi piace il tuo blog
    see you soon e al prossimo corso ………il pollo a stelle e strisce ?

  • noo laurel, non ci credo!
    anch’io ho appena pubblicato una ricetta con le bandierine americane!!
    telepatia… baci!

    p.s. ho fatto i tuoi burger buns.. inutile dire che non ne hanno assolutamente l’aspetto ma… BUONISSIMI!!!!

  • Laurel
    saw the big spread you got in the Express-News. You are famous in Italy and Texas! Way to go.

  • Mh che voglia di fragole!!!In questo periodo anche io ho fatto qualcosa con le fragole, il tiramisu’ estivo, o quasi! Provero’ a fare questa cheesecake, visto che non ho mai fatto cheesecake in vita mia, hai qualche suggerimento per i principianti a parte quelli sopra?

Lascia un commento